Jerà "Isola Sacra"

Ci sono molte leggende su Vulcano e Vulcanello.
Efesto, un potente gigante, era molto geloso di sua moglie, la scintillante Venere. Per calmare i suoi tormenti, aveva fatto intrecciare una rete di oro fino, quasi invisibile, che era appeso nella parte superiore del talamo. Con il movimento oscillante, la rete cadde sul letto e catturò due amanti, Venere e Marte, il dio della guerra. Efesto trascinato davanti a Giove, la rete con i due colpevoli, nuda. Giove, circondato da altri dei dell'Olimpo che corrono curiosi, ridendo, spiegando che è già successo e che l'amore non è un crimine.
Eolo fece cenno agli umani di avere i contatti con i morti, esponendosi alla carezza del vento. Anche adesso, una madre chiamava i bambini piccoli nell'aia, perché "il nonno vuole accarezzarli". Solo con la dolcezza di una brezza che ti sfiora il viso, puoi capire che il tuo lontano e ignoto antenato ti ama.
Gli Dei, quando un eroe, un saggio o uno scrittore erano morti prematuramente, trasformarono il suo spirito in un animale, così che potesse arrivare all'età giusta, per essere più vicino alla sua famiglia e ai suoi averi.
C'è una storia antica "che un pescatore cantava in mare accompagnato dalla chitarra: un pesce saltò fuori bordo e iniziò a ballare sulla barca, poi improvvisamente saltò in mare e sparì: una nave affondò nel fondo. un contadino è apparso in sette persone, incluso il capitano, che hanno detto: "qui dobbiamo dire sette messe e dobbiamo costruire una piccola chiesa (santuario votivo)". Quando il contadino fece così, i sette tornarono e dissero: "ora siamo felici in pace" e scomparvero. "
Se vai di notte a nuotare in piscina o in mare, potresti vedere i vapori bianchi, ballare, come se fossero umani, e forse potresti incontrare un amore cessato o morto.
Queste isole erano usate dai pirati come approdo e rifugio. Ci sono molte leggende che sono nate dalla loro presenza come hanno sognato sotto il cielo, che ha sempre molte stelle e come troveranno i tesori nascosti. I medium hanno interrogato le anime delle isole, hanno risposto, affermando l'impossibilità di trovare un tesoro sepolto, perché i siti erano protetti dai guardiani più fedeli. Sono certamente le grandi masse di roccia vulcanica che hanno coperto per sempre le speranze dei ricercatori con un'incredibile quantità impressionante di materiale collassato.